Villa Feanda

11 luglio 2017News

Fedi nuziali, quali scegliere?

Fedi nuziali, quali scegliere?

11 luglio 2017
Progetto-senza-titolo-2.png

Oggi miei cari amici, insieme allo staff di Villa Feanda, ci siamo un pò divertiti a curiosare sul simbolo per eccellenza del matrimonio: la fede nuziale.

Guardate un pò quante cose abbiamo scoperto!

Il termine “fede“, deriva dal latino “fides”, e significa fedeltà. Nell’antica Roma  il concetto di fides come fedeltà aveva lo scopo di consacrare, attraverso un’atto religioso, la fedeltà del cittadino verso lo stato Romano. L’atto dello scambio di fedi nuziali è legato all’antica usanza di scegliere gli anelli come simbolo di un legame importante. Pare addirittura che gli antichi romani, utilizzassero gli anelli come simbolo per regolare una legge ben specifica: gli anelli dei cittadini liberi erano d’oro, quelli degli schiavi liberati d’argento e quelli degli schiavi erano in ferro. Anche i cristiani dal Medioevo in avanti, iniziarono ad adottare anelli per consacrare, durante una cerimonia, i re e i vescovi.

Oggi tra le nostre usanze le fedi nuziali sono diventate il simbolo principale, del matrimonio duraturo e fedele.

Il galateo del matrimonio prevede che le fedi siano pagate dai testimoni di nozze e portarle nel luogo della cerimonia spetta, invece di norma, ai paggetti e damigelle, che precederanno l’ entrata della sposa durante la marcia nuziale. Gli anelli saranno inoltre sistemate su un cuscino portafedi, che secondo la tradizione dovrà essere della stessa stoffa e colore dell’abito da sposa. Il metallo usato per la realizzazione delle fedi nuziali, solitamente è l’oro, in quanto rappresenta l’eternità. Infatti nella religione cristiana, l’oro giallo è da sempre simbolo di eterno. Ma l’oro può poi essere anche di colore diverso: bianco, giallo o rosa. Non mancano inoltre i colori insoliti quali nero e marrone. Ricordate, però che la fede dovrà essere indossata per tutta la vita e che dunque i colori troppo particolari potrebbero stancare nel tempo.

Una volta individuato il colore dell’oro, potrete passare alla scelta della forma degli anelli che desiderate, quelli che più rispecchiano i vostri gusti. Le forme delle fedi nuziali sono svariate. Vediamone alcune insieme:

  • Fedi classiche: sono quelle più diffuse, grazie al loro prezzo accessibile. Presentano una forma tonda e smussata ed è ideale a chi non ama indossare anelli.
  • Fedi francesine: hanno invece un design molto più sottile e in alcuni casi vengono impreziosite da diamanti incastonati nel mezzo.
  • Fedi sarde: create, secondo le credenze sarde, hanno uno stile unico, in quanto lavorate con un pizzo artigianale, la cui trama presenta tanti piccoli chicchi di grano, simbolo di prosperità per un matrimonio duraturo e gioioso.
  • Fedi etrusche: Le fedi etrusche hanno una silhouette rotonda, ondeggiante e asimmetrica, sono principalmente in oro bianco o oro giallo e spesso decorate con scritte benauguranti per gli sposi.
  • Fedi ebraiche: la cui forma ha uno stile semplice in filigrana smaltata ornata da perline e al loro interno è incisa la frase: (Buona Fortuna), augurio per auspicare ai due sposi un matrimonio duraturo.
  • Fedi irlandesi: in origine venivano realizzate in bronzo, ma oggi anche in argento o oro. Sono composte da due mani che tengono un cuore sormontato da una corona. Le mani simboleggiano l’amicizia, la corona è simbolo di fedeltà e il cuore dell’amore.

Se però non volete perdere ulteriore tempo a cercare le fedi che meglio soddisfa i vostri desideri, potete farle realizzare su misura, con un design creato da voi.

 

L’anello del “sì” è per tutta la vita, adesso miei cari sposi a voi la scelta!